GLI INTEGRATORI, UN AIUTO DALLA NATURA A SOSTEGNO DELL’ORGANISMO NELLA STAGIONE INVERNALE

a cura della dottoressa Angelica Pizzolante

Per difendersi meglio dal freddo rigido, dalle gelate, e dai conseguenti malanni di stagione, oltre agli indumenti pesanti anche la buona tavola è un efficace alleato.

Ecco qualche consiglio:

– scegli gli alimenti ricchi in vitamina C come kiwi, arance, spinaci, limone, broccoli e cavoli poiché aiutano la normale funzione del sistema immunitario e contribuiscono a ridurre gli stati di stanchezza e affaticamento1

– scegli le spezie, in particolare lo zenzero per la sua attività antiossidante ed antinfiammatoria2

Gli integratori alimentari, coadiuvando il benessere dell’organismo e supportandolo in alcuni periodi di particolare affaticamento o stress, possono rappresentare un alleato valido e sicuro per integrare la dieta, favorendo l’assunzione ottimale di una o più sostanze particolarmente utili in questa stagione. Ecco alcune indicazioni utili dalla Società Italiana di Medicina Naturale (www.simn.org):

Influenza3

 

E’ un’infezione virale che colpisce prevalentemente l’apparato respiratorio. I sintomi tipici sono febbre, astenia, scarso appetito, raffreddore, tosse con o senza espettorato e dolori articolari e muscolari diffusi. La natura ci viene in soccorso con una grande ricchezza di principi. Solo per citarne alcuni:  la Boswellia serrata (Boswellia), la Malpighia punicifolia (Acerola), il Ribes nigrum (Ribes nero), la Rosa canina, la propoli, il Salix alba (Salice), l’uncaria tormentosa (Uncaria).

Sinusiti3

Sono malattie infiammatorie del naso causate da batteri, virus o funghi. I sintomi tipici: prurito, bruciori, congestione nasale accompagnata da difficoltà nella respirazione e secrezione nasale più o meno abbondante. Talvolta può esserci febbre.  Tra i principi utili troviamo: l’Echinacea), l’Acerola, il Tilhymus species (Timo).

Tosse3

È in genere causata da un’infiammazione dei bronchi, a causa di infezioni batteriche o virali, che insorgono di norma durante nella stagione fredda. La tosse può essere più o meno insistente, secca – cioè con scarso espettorato – o produttiva, cioè accompagnata dall’emissione di catarro. Una concausa importante è rappresentata dal fumo di sigaretta. Anche in questo caso, la natura viene in aiuto con un ampio ventaglio di principi utili, tra cui l’Althaea officinali
(Altea), la Glycyrrhiza glabra (Liquirizia), la Malva officinalis (Malva), Il Papaver rhoeas (Papavero rosso),  la Polygala virginiana (Poligala), il Pinus species (Pino di varie specie), la propoli.

Concludiamo ricordando che questi principi possono essere anche alla base di integratori, che è bene ricordare che non devono essere considerati come sostituti di una dieta varia ed equilibrata né di uno stile di vita sano; possono invece favorire la salute e il benessere dell’organismo in particolari situazioni stagionali, con la condizione di assumerli consapevolmente, seguendo le indicazioni segnalate nella confezione e, in caso di dubbi, chiedendo consiglio ad un professionista della salute.